BNL - BNP Paribas titolo 51.530 €+1.039 %

BNP PARIBAS loremipsumdolorloremip La banca per un mondo che cambia

Il mondo delle imprese

Sosteniamo la crescita su tutto il territorio nazionale

Nel complesso scenario economico-sociale degli ultimi anni, BNL ha mantenuto l’impegno di promuovere iniziative finalizzate alla valorizzazione della produttività e competitività del tessuto imprenditoriale nazionale, coniugando  sensibilità sociale alla propria quotidiana attività.
In particolare verso il mondo delle imprese  - largamente inteso – BNL ha risposto alle richieste di finanziamento ed advisory condividendo sfide e opportunità delle diverse tipologie e modelli di business,  con l’obiettivo di generare crescita economica anche per la comunità dei territori nei quali opera.
Numerosi sono infatti gli accordi e le forme di intervento a supporto delle imprese, siano esse appartenenti al settore primario, secondario o terziario, oppure  realizzate  attraverso i network dei CONFIDI (CONsorzi o cooperative per la garanzia collettiva dei FIDI, cioè dei crediti) e delle Reti di Impresa.
Inoltre, in quest’ultimo anno BNL ha accresciuto la propria vicinanza alle imprese del Terzo Settore e sostenuto l’imprenditorialità sociale con azioni concrete sviluppando prodotti e servizi destinati ad associazioni ed enti che supportano le categorie sociali più vulnerabili.

La banca è presente sul territorio anche con una rete specifica dedicata alle imprese, i centri "Creo per l'Imprenditore".
Nei punti "CREO" le molteplici esigenze delle aziende e dei loro imprenditori trovano il supporto della Banca, in termini sia di consulenza e servizio sia di individuazione di percorsi di crescita in Italia e all' estero. Per quest' ultimo aspetto, BNL si avvale della presenza globale del Gruppo BNP Paribas. Abbiamo una rete diffusa su tutto il territorio nazionale per garantire un’ampia gamma di servizi finanziari ai nostri clienti di piccola e media dimensione.

SOSTEGNO AL TERZO SETTORE

Il Terzo Settore è costituito da un insieme vasto ed eterogeneo di aggregazioni collettive che perseguono i valori della solidarietà e del principio di sussidiarietà, caratterizzato da un’estrema varietà di forme giuridiche e di ambiti di intervento. Per soddisfare le esigenze di una realtà così articolata BNL Gruppo BNP Paribas ha creato una struttura dedicata all’interno della Divisione Corporate.

 

Sono circa 9.000 i clienti della Divisione Corporate appartenenti al Terzo Settore. Di questi, circa 1450 hanno beneficiato di un sostegno finanziario da parte della Banca per circa 500 milioni di Euro nel solo 2013, con linee di fido accordate per un importo complessivo di oltre 700 Milioni di Euro (dati al 31/12/2013).

 

Altri 1300 clienti della Divisione Retail e Private, nello stesso lasso di tempo, hanno usufruito del sostengo finanziario della Banca per circa 60 milioni di Euro.

Complessivamente BNL BNP Paribas nel 2013 ha sostenuto la realizzazione dei progetti di circa 2.750 clienti appartenenti al Terzo Settore concedendo finanziamenti complessivi per un importo di circa  Euro 560 Milioni.

In particolare le aree individuate per supportare il Terzo Settore sono:

(i)   affiancamento alla clientela grazie ai servizi di cash management e all’offerta completa dei prodotti e servizi per pagamenti ed incassi (quote associative, rette donazioni e contributi) domestici ed internazionali;

(ii)   sostegno finanziario per la crescita attraverso:

a.      Finanziamenti per gli investimenti;

b.      Fideiussioni per progetti di cooperazione e sviluppo e per i rapporti con la PA;

c.       Affidamenti a breve per smobilizzo crediti o contributi;

d.      la gamma di prodotti di Factoring attraverso Ifitalia (anticipo e/o assicurazione crediti – reverse factoring);

e.       Anticipo 5 per mille.

 

VICINI ALL'IMPRENDITORIALITA' SOCIALE

BNL Gruppo BNP Paribas vuole accrescere la propria vicinanza ed il proprio sostegno all’Imprenditorialità Sociale rispondendo alle forti aspettative degli imprenditori sociali comprendendo e valutando al meglio le specificità e i modelli di business dei clienti “Not for Profit” (come le Cooperative Sociali, le Onlus e le Imprese Sociali ex D.lgs 155/2006) e le loro richieste di supporto finanziario e di advisory, grazie al suo modello di Banca Integrata.

BNL Gruppo BNP Paribas ha pertanto aderito al Progetto «Social Entrepreneurship»: un progetto che si fonda sulla volontà del Gruppo BNP Paribas di voler incrementare il sostegno all’Imprenditorialità Sociale.

L’imprenditorialità sociale è quell’attività che si caratterizza principalmente per un modello di business nel quale la missione sociale prevale sull’obiettivo economico e lo svolgimento dell’attività mira alla soddisfazione di un bisogno sociale o di una necessità ambientale.

Per rispondere alle aspettative degli imprenditori sociali nei confronti è importante che la Banca attui una lettura non standard della struttura di bilancio e della redditività nella valutazione di un finanziamento e che si ponga come interlocutrice unica per le differenti richieste, dalla gestione quotidiana al finanziamento.

Nello specifico, sono tre i requisiti fondamentali che BNL e il Gruppo BNP Paribas hanno individuato per identificare l’Imprenditorialità Sociale: in primis avere una “missione sociale” esplicita (compito prioritario è avere un impatto sociale quale ad esempio l’inclusione lavorativa di persone svantaggiate, la produzione in condizioni etiche che consentano lo sviluppo locale, ecc.); in secondo luogo avere un modello di business sostenibile (almeno il 40% dei ricavi devono provenire dall’attività caratteristica di “produzioni di beni o prestazione di servizi”); in ultimo prevedere un’equa distribuzione dei profitti (almeno il 50% reinvestito nei progetti sociali dell’impresa).

In base ad una recente mappatura del sostegno di BNL all’Imprenditorialità Sociale  (in termini di linee di fido accordate alla clientela che risponde ai requisiti dell’Imprenditoria Sociale) al 31 dicembre 2013 è emerso un totale complessivo di affidamenti pari ad Euro 39,2 Milioni su 97 clienti IS, registrando - rispetto al dato di circa Euro 34,0 Milioni del primo semestre 2013 - una crescita del 15% del nostro concreto affiancamento all’Imprenditoria Sociale.

 

IL SETTORE PRIMARIO

BNL Gruppo BNP Paribas ha sottoscritto accordi con le principali organizzazioni professionali agricole del nostro Paese: ConfAgricoltura, CreditAgri (Coldiretti) e Agriconfidi (Confederazione Italiana Agricoltori). Questi accordi, che mettono a disposizione delle imprese agricole plafond che impegnano importanti risorse finanziarie, confermano l’attenzione di BNL al mondo agrario e l’impegno della Banca al fianco degli imprenditori agricoli nel supportare i loro percorsi di crescita e sviluppo nei processi di ammodernamento delle strutture aziendali, di diversificazione dei processi produttivi e di adeguamento alle nuove esigenze della domanda sia a livello nazionale che nei mercati esteri.

 

 

t

E' nata la prima rete di imprese nel settore agroalimentare e turistico: Agrifarmer 1

Nata per sostenere le eccellenze astigiane e promossa da Confagricoltura Asti (con oltre 1.500 soci) e da Agriturist (Associazione per l’agriturismo, l’ambiente e il territorio), Agrifarmer 1 vede la partecipazione di BNL e cinque tra le principali imprese locali.

Le aziende associate ad AgriFarmer1 potranno usufruire di molti vantaggi: partecipazione ad azioni di valorizzazione e promozione delle attività, con sinergie di costi, possibilità di scambiare conoscenze e servizi utili allo sviluppo del business e all’internazionalizzazione. Inoltre: accesso a piattaforme web di promozione del territorio per generare flussi turistici B2C e incoming services, e in un’ottica di B2B coinvolgere imprese interessate all’allevamento, alla produzione di energie rinnovabili e biogas, sviluppando funzioni e servizi di e-commerce.
BNL in Piemonte, con 54 sedi tra agenzie e centri Creo BNL per l’Imprenditore, è la prima banca a far parte di una Rete d’impresa nel settore agrario e turistico, e dimostra così attenzione al territorio e capacità di essere al fianco degli imprenditori.
La costituzione di AgriFarmer1 è la conferma del rapporto di collaborazione che unisce BNL e Confagricoltura e ha visto la realizzazione di iniziative dedicate agli imprenditori agricoli.

IL SETTORE SECONDARIO

BNL ha sottoscritto importanti accordi con le più importanti associazioni di categoria dell’industria italiana sia a livello nazionale che locale con l’obiettivo di favorire il miglioramento della capacità produttiva, della efficienza e della competitività delle imprese associate attraverso investimenti in immobilizzazioni sia materiali che immateriali nonché il mantenimento degli equilibri finanziari ed il soddisfacimento delle esigenze di finanziamento delle imprese associate. Tutti gli accordi prevedono poi specifiche iniziative a supporto dello sviluppo delle “Reti di imprese” e dei processi di internazionalizzazione che rappresentano leve fondamentali per la tenuta e la crescita competitiva dell’aggregato imprenditoriale.

 

IL SETTORE TERZIARIO

La volontà della Banca di rappresentare anche per il settore dei servizi un ruolo di interlocutore primario nei confronti delle piccole e medie imprese è confermato dagli importanti accordi sottoscritti, tra gli altri, con Confesercenti e FederFarma. Accordi dove sono stanziate risorse finanziarie e prodotti dedicati e specifici per sostenere gli investimenti di medio-lungo termine così come gli affidamenti a breve connessi al ciclo produttivo e alle esigenze di liquidità. Particolare rilievo per il settore rivestono i sistemi di incasso e pagamento dove BNL sia per quanto riguarda il servizio POS che per i pagamenti elettronici continua ad investire nella ricerca e nello sviluppo di nuovi strumenti cashless nell’e-commerce, nel contactless e nell’area tutta dell’innovative payments con l’obiettivo di offrire soluzioni efficienti ed adeguate alle nuove esigenze di chi opera quotidianamente nel mondo del commercio.

 

 

I CONFIDI* E GLI STRUMENTI PUBBLICI DI GARANZIA

Per favorire l’accesso al credito da parte delle piccole e medie imprese BNL, oltre ad operare direttamente con il Fondo Centrale di Garanzia per le PMI e con ISMEA SGFA per le garanzie in favore dell’agricoltura, ha sottoscritto numerose convenzioni con i principali Confidi del settore agrario, di quello industriale, del mondo artigiano e del commercio e dei servizi.  Molte sono le iniziative realizzate da BNL in collaborazione con i Confidi i quali, grazie al loro duplice ruolo di mitigatori di rischio e di apportatori di informazioni utili per la valutazione del merito creditizio dell’azienda, svolgono un ruolo fondamentale nel facilitare i rapporti tra la Banca e l’impresa e nel favorire l’accesso al credito delle PMI.

 

* I confidi (Consorzi di garanzia collettiva dei fidi) sono organismi, aventi struttura cooperativa o consortile, che esercitano in forma mutualistica attività di garanzia collettiva dei finanziamenti in favore delle imprese socie o consorziate.

 

LE RETI D'IMPRESA

Per poter svolgere nel pieno rispetto dell’etica e della correttezza la sua attività caratteristica di finanziamento dell’attività imprenditoriale, la Banca cerca di favorire la competitività abbassando le differenze in termini di disponibilità delle risorse e delle competenze tra contesti caratterizzati da gap dimensionali discriminanti attraverso le Reti d’Impresa.

La Rete di Impresa è un contratto che consente alle imprese che lo sottoscrivono di condividere attività e risorse allo scopo di migliorare il funzionamento di quelle stesse attività: in tal modo si rafforza la competitività imprenditoriale, anche grazie al conseguimento di economie di scala e all'abbattimento di gap dimensionali discriminanti in termini di disponibilità delle risorse e delle competenze.

Agevolare  l’accesso al credito modificando quelli che sono i criteri decisionali, condividere risorse e competenze, trasferire il potere negoziale di un grande player a un piccolo operatore attraverso la stipula di contratti di garanzia ad hoc (il cliente garantisce per il fornitore o viceversa) sono solo alcune delle attività intraprese da BNL in questa direzione, in un’ottica di responsabilità sociale d’impresa.

Le Reti d’Impresa sono quindi aggregazioni di differenti realtà che, peraltro, possono arrivare a mettere a disposizione competenze, in termini di figure professionali, che altrimenti difficilmente sarebbero reperibili.

Nel 2013 BNL, con il Progetto Reti di Imprese, ha ottenuto da ABI – Associazione Bancaria Italiana - il Premio Nazionale per l’Innovazione nei servizi bancari, istituito per valorizzare l’innovazione tecnologica e organizzativa, le competenze creative, l’interazione e ilcoinvolgimento degli utenti per ottimizzare sistemi, processi e operazioni. Il Premio è stato assegnato per l’attività concreta che BNL svolge nell’aggregare le aziende con impatti positivi sull’economia del territorio delle realtà coinvolte.

Lo sviluppo di prodotti di finanziamento mirati alle Reti d’impresa può rappresentare uno strumento di crescita e competitività del sistema Italia, grazie a nuove modalità di coinvolgimento e dialogo tra diversi soggetti e organizzazioni dell’ecosistema dell’innovazione a livello nazionale.

Sempre nel 2013 BNL ha ottenuto come Reti di Imprese anche il riconoscimento del Premio per l’innovazione da parte del Presidente della Repubblica e il Premio MF Innovazione Award 2013 per il supporto offerto alle imprese nel superamento dei limiti dimensionali, territoriali e patrimoniali che sono di ostacolo alla competitività e all’approccio verso nuovi mercati.

Un caso concreto fra i molti: BNL ha finanziato un’azienda che si occupa di componentistica automotive per supportare il conseguimento di sinergie su ricerca e sviluppo attraverso l’implementazione della rete, valorizzandone la portata in termini di maggiore competitività sui mercati esteri.

X
X