BNL - BNP Paribas titolo 51.530 €+1.039 %

BNP PARIBAS loremipsumdolorloremip La banca per un mondo che cambia

L'impegno quotidiano

Per ridurre l'impatto ambientale ogni giorno con piccoli o grandi gesti

La sostenibilità ambientale quotidiana

BNL esprime la sua attenzione alla sostenibilità ambientale quotidiana attraverso varie iniziative.

Nella sede BNL di Pratica di Mare è stato realizzato un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica della potenza di 1MWh.

Nella sede di Aldobrandeschi di Roma sono due le innovazioni rilevanti in questo senso: in primis, è stato installato un impianto d’illuminazione con lampade a minor consumo e tecnologia LED; il passaggio da lampade neon convenzionali a lampade ad efficienza energetica (tipo T5) permette un risparmio di circa il 30%. Passando ad una tecnologia LED, il risparmio si incrementa di un ulteriore 15%. In secondo luogo è stato ridotto l’irraggiamento nel building tramite pellicole solari su esposizione SUD-EST: il lavoro prevede l’inserimento di 400m2 di pellicole solari dal 1° al 5° piano. Questo intervento permetterà di ridurre il consumo elettrico su base annua di 239 kWh/m” per totali 95.600 kWh (equivalenti a 39,5 T CO2).

È stato, inoltre, introdotto lo spegnimento centralizzato delle postazioni di lavoro negli orari non lavorativi: da luglio 2012 vengono mediamente spente 5.500 postazioni di lavoro a notte per un risparmio di energia pari a 1,029MW.

 

Inoltre, In base ad un accordo con AMA, l’Azienda Municipale Ambiente di Roma, è attivo dal 2010 un progetto di raccolta differenziata di carta, cartone, plastica e alluminio e , dal 2016, di vetro presso i palazzi della Direzione Generale e nella Sede della Direzione Territoriale Lazio e Sardegna di Roma.

"Il Giardino di Betty": 11.400 paia di scarpe di ginnastica riciclate per una pavimentazione anti-trauma nell'asilo nido di BNL

Gli oltre 140 metri quadrati dello spazio all’aperto dell'asilo nido BNL sono stati rivestiti con una pavimentazione anti-trauma grazie all’utilizzo più di 11.400 paia di scarpe, frutto del contributo dei colleghi della Direzione Generale di Roma i quali, nel tempo, hanno depositato le scarpe sportive esauste negli appositi contenitori dislocati nelle strutture.

Il progetto, infatti, dedicato alla raccolta e al riciclo delle scarpe sportive esauste prevede la creazione o riqualificazione di parchi giochi per i bambini realizzati con una pavimentazione anti-trauma, creata utilizzando il materiale granulare ricavato dalla triturazione delle scarpe ed è stato ideato dalla Società ESO, presente nell’ambito dello smaltimento dei rifiuti speciali.

"Il Giardino di Betty" é stato inaugurato venerdì 13 maggio  presso l’asilo nido della nostra sede dal Presidente BNL Luigi Abete che ufficialmente aperto ai bambini l'area giochi assieme a Manuela Oliveri Mennea, moglie di Pietro Mennea, e Nicolas Meletiou, Managing Director della Società ESO che ha donato la pavimentazione anti-trauma. 

Iniziative come questa rappresentano un contributo attivo per il rispetto dell’ambiente attraverso un processo di economia circolare che permette di dare nuova vita ad un materiale che altrimenti finirebbe nella raccolta indifferenziata.

L’asilo nido di Aldobrandeschi,che ospita circa 70 bambini quotidianamente, data la sua importanza sempre più evidente per i colleghi della nostra Sede, è stato scelto come destinatario naturale di questo progetto.

E così, data l’immediata necessità di riqualificare il giardino del Nido, raccolta la disponibilità da parte della Società ESO di contribuire tecnicamente ed economicamente alla realizzazione dell’opera, si è deciso di creare una nuova superfice anti-trauma.

 

Il progetto Toner Compatibili

Il Progetto Toner Compatibili nasce nel marzo 2013 con lo scopo di ridurre anche l’impatto ambientale derivante dai processi di stampa. Il progetto prevede l’introduzione di toner compatibili prodotti esclusivamente riutilizzando cartucce originali esauste selezionate.

La lavorazione avviene sostituendo tutte le parti principali che intervengono durante un processo di stampa:

· tamburo o drum (che determina la qualità di stampa ed è composto da materiale fotosensibile);

· lama di pulizia (che pulisce il tamburo da eventuali residui di polvere di toner);

· rullo magnetico, pcr (importanti “alleati” del tamburo);

· ingranaggi;

· riempimento polvere di toner;

· inserimento del sigillo e test.

I toner, così definiti, “compatibili” sono quindi toner rigenerati.

Un programma per ridurre il consumo di carta

Banca paperless è il programma di BNL che coordina i progetti nati per ridurre progressivamente la carta stampata nei processi operativi della Banca.

L’obiettivo è di introdurre la firma dei clienti su tavoletta digitale (Sign-Pad), la cosiddetta firma biometrica, per evitare la stampa dei documenti contabili allo sportello.

Nel 2014 sono stati installate 1400 le tavolette per la firma elettronica in tutte le agenzie. La riduzione dell’impatto ambientale è uno dei grandi benefici che si otterranno, al pari dell’abbattimento del rischio di errato riconoscimento del cliente o di disconoscimento della firma.

Nell’ottica di riduzione dell’utilizzo della carta si arriverà alla dematerializzazione dei documenti circolari di back office attraverso la scansione e la firma digitale e la lavorazione e l’archiviazione elettronica dei contratti.

Il concreto impegno di riduzione dell’impatto ambientale si sostanzia anche nell’offerta di prodotti digitali come ad esempio l’innovativo conto corrente BNL In Novo Pratico web (www.bnl.it/wps/portal/individuiefamiglie/SOLUZIONI-PER-IL-QUOTIDIANO/Conti-correnti/BNL-In-Novo-Conto-Pratico-web) che prevede un’accensione e un’operatività completamente virtuale e nel lancio di una banca completamente digitale, nata per essere utilizzata da tablet e smartphone: Hello bank! (www.hellobank.it).

 
X
X