BNP PARIBAS “MIGLIORE BANCA AL MONDO PER LA FINANZA SOSTENIBILE” PER EUROMONEY GLOBAL AWARDS 2021

Il premio "Migliore banca al mondo per la finanza sostenibile" riflette gli impegni del Gruppo in materia di transizione responsabile. Si tratta di un riconoscimento al contributo del Gruppo ad una crescita responsabile e sostenibile attraverso il finanziamento dell'economia e la consulenza ai clienti nella loro trasformazione.

Nel 2020 BNP Paribas è stata riconosciuta da Euromoney come “Migliore banca al mondo per l’inclusione finanziaria” per la sua strategia e i risultati nel campo dell'inclusione finanziaria. L'inclusione finanziaria mira a garantire l'accesso ai servizi finanziari e bancari per tutti, comprese le popolazioni vulnerabili. La lotta contro le disuguaglianze sociali è al centro della strategia di CSR del Gruppo BNP Paribas. Da 31 anni il Gruppo sostiene la microfinanza attraverso il finanziamento di 84 istituzioni di microfinanza (IFM) in 33 paesi, con oltre 2,4 milioni di persone beneficiarie.

Approfondisci

 

BNL 1a classificata, per il 2° anno consecutivo, tra le società non quotate per l’Integrated Governance Index 2021

BNL si è classificata, per il secondo anno consecutivo, al 1° posto tra le società non quotate nell’Integrated Governance Index 2021, l’indice di EticaNews che misura l’integrazione della sostenibilità nelle strategie aziendali.

L’Integrated Governance Index, unico modello di analisi quantitativa del grado di integrazione dei fattori ESG nelle strategie aziendali, è stato esteso, dal 2019, oltre alle prime 100 società quotate, alle società che hanno redatto la DNF (paniere Consob) e alle prime 50 società non quotate italiane. Il questionario è stato sottoposto a un totale di circa 270 aziende.

«Siamo particolarmente orgogliosi di ricevere questo riconoscimento che è per noi, come Banca a livello nazionale e come Gruppo nel mondo, motivo di ulteriore stimolo nell’impegno per la diffusione di una cultura della sostenibilità, convinti che sia un obiettivo comune, necessario ed urgente. Ciò è parte integrante del nostro “fare banca”, tanto che definiamo questa strategia aziendale “positive banking”, coniugando il business con la costante attenzione verso un’Ambiente, un’Economia ed una Società sempre più orientate alla centralità della persona e al benessere collettivo. È il nostro modo per contribuire ad un futuro migliore, con un impatto positivo per noi tutti e per le nuove generazioni». 
Andrea Munari - Presidente BNL

«Un riconoscimento importante del nostro percorso per integrare la sostenibilità in tutte le attività della Banca e generare quell’impatto positivo così urgente e necessario per un mondo più inclusivo e green. Siamo consapevoli che la Finanza ha un ruolo imprescindibile per accelerare una la trasformazione verso una Net Zero Economy e per questo noi di BNL BNP Paribas ci impegniamo ogni giorno per realizzare nuove iniziative, prodotti e alleanze, per costruire insieme un mondo migliore per noi e le future generazioni».
Elena Goitini - AD di BNL e Responsabile BNP Paribas per l’Italia

 

BNP PARIBAS 1° banca FRANCESE E 2° AL MONDO PER "GLOBAL 100 MOST SUSTAINABLE CORPORATIONS" nel 2021

Nel 2021, per il settimo anno consecutivo, BNP Paribas è stata riconosciuta nella classifica "Global 100 Most Sustainable Corporations" stilata dalla rivista specializzata Canadese Corporate Knights. Inserita nella classifica per la prima volta nel 2015, quest'anno BNP Paribas si è classificata al 46° posto tra le aziende più sostenibili al mondo.

 

I PIU' RECENTI RATING EXTRA FINANZIARI

L’obiettivo dell’analisi extra-finanziaria è la valutazione della politica ambientale, sociale e di governance (ESG) di aziende, Stati o di altri tipi di emittenti di titoli. In base ai risultati di tale analisi viene assegnato un rating che permette di mettere a confronto le pratiche ESG dei vari emittenti, quotati o non quotati.
Questo tipo di rating viene anche chiamato “rating dichiarativo”, rispetto al “rating sollecitato”, nella misura in cui il committente non è l’azienda ma l’investitore. Le agenzie di rating extra-finanziario sono infatti retribuite dagli investitori, che vogliono essere orientati nelle loro decisioni di investimento a lungo termine.