BNL Gruppo BNP Paribas si riconferma Main Sponsor dei Nastri d’Argento, il più antico riconoscimento riservato al mondo del cinema italiano giunto alla sua 74 edizione e promosso dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, che quest’anno si arricchisce del premio Serie d’Argento dedicato alla fiction televisiva.

Giovedì 4 dicembre 2020, con una cerimonia in diretta streaming da Napoli, si è tenuto l’evento di inaugurazione della prima edizione della Serie d’Argento con l’assegnazione dei Nastri d’onore a Luca Zingaretti (Il commissario Montalbano), Marco D’Amore (Gomorra) e Saverio Costanzo (L’amica geniale), dando avvio ad una serie di iniziative che vedranno il capoluogo campano, già sede di un importante polo audiovisivo e set di note produzioni pluripremiate divenire centro strategico per la realizzazione di prodotti rivolti al mercato nazionale ed internazionale.

Con l’istituzione del premio dedicato alle Serie anche il settore delle fiction sarà rappresentato con le proprie cinquine andando a completare i già conosciuti Nastri d’Argento dedicati alla cinematografia del grande schermo e assegnati per il 2020 lo scorso 6 luglio nel corso di una cerimonia tenutasi al MAXXI di Roma 

L’evento, dedicato alla memoria del Maestro Ennio Morricone, ha incoronato Favolacce dei gemelli D’Innocenzo Miglior film dell’anno (già premiato a Berlino per la sceneggiatura).
La pellicola ha portato a casa anche i Nastri per il Miglior produttore (Pepito con Rai Cinema, premiati anche per Hammamet), Miglior Sceneggiatura (gli stessi D'Innocenzo), fotografia (Paolo Carnera) e Costumi (Massimo Cantini Parrini).

A Pinocchio di Matteo Garrone sono andati i premi per la Miglior regia, Attore non protagonista (Roberto Benigni), Scenografia (Dimitri Capuani), Montaggio (Marco Spoletini), Sonoro (Maricetta Lombardo) e Costumi (Massimo Cantini Parrini) mentre a La dea fortuna di Ferzan Ozpetek i riconoscimenti alla Miglior attrice protagonista (Jasmine Trinca), Migliore colonna sonora (Pasquale Catalano) e Canzone originale (Diodato).

Nel corso della serata BNL Gruppo BNP Paribas ha premiato con il Nastro d’argento alla Miglior commedia il film Figli di Giuseppe Bonito, ultima sceneggiatura di Mattia Torre. Per lo stesso film sono stati inoltre premiati Valerio Mastandrea e Paola Cortellesi nella categoria Miglior attore ed attrice di commedia.
Miglior attore protagonista Pierfrancesco Favino per Hammamet e Migliore attrice non protagonista a Valeria Golino (per i film Ritratto di una giovane in fiamme e 5 è il numero perfetto).
Marco D'Amore
che si è aggiudicato il premio come Miglior regista esordiente (L'immortale), ha dedicato il premio a Toni Servillo al quale è stato conferito il Nastro d’Argento alla Carriera.

BNL, sostenendo questa iniziativa, vuole ancora una volta manifestare il proprio impegno nei confronti della cultura considerata fattore di crescita per l’individuo e per la collettività e in particolare del Cinema con cui la Banca vanta un legame che dura da oltre 80 anni.

BNL affianca il mondo cinematografico supportando le esigenze di tutta la filiera: dall’ideazione dei film alle fasi di realizzazione e distribuzione, fino alle innovazioni tecnologiche e alle ristrutturazioni delle sale di proiezione. Un impegno che ha permesso di realizzare in questi anni oltre 5.000 film, molti dei quali hanno fatto la storia del cinema italiano e ricevuto importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali.


La Banca “racconta” il cinema e i suoi protagonisti anche sul web con il portale welovecinema.it dedicato a chi il cinema “lo fa, lo ama e lo racconta” – e i profili Twitter e Facebook della piattaforma -  e sui social: con l’account @bnl_pr su Twitter e con @bnl_cultura su Instagram.

Foto: ©Maurizio Riccardi AgrPress