}
Dynamo Camp

Dynamo Camp è il primo villaggio di terapia ricreativa in Italia strutturato per ospitare i bambini affetti da gravi patologie onco-ematologiche con le loro famiglie. La terapia ricreativa permette ai bambini di tornare a giocare praticando attività fisica il più delle volte negate a causa della loro malattia.

Nel 2014 la Fondazione BNL ha partecipato alla realizzazione dell'area polifunzionale per il Centro di Pistoia con palestra e le "Aule Dynamo" per le attività ricreative, didattiche e formative. Nel 2012 ha contribuito alla ristrutturazione ed allestimento degli spazi dedicati al “Progetto Studios” per dare la possibilità ai bambini di conoscere ed imparare le tecniche di riprese video-fotografiche e di post produzione (montaggio video, produzione di un filmato, musica, elaborazione digitale). Precedentemente, nel 2010 ha migliorato la qualità dei servizi del Camp sociale attraverso l’acquisto di numerose attrezzature per le attività sportive e ricreative e la realizzazione di un ascensore per gli spostamenti nella Factory.

Casa della Mamma

La Casa della Mamma è un'associazione nata nel 1969 come Casa famiglia con lo scopo di ospitare ed aiutare le ragazze madri con i loro figli spesso allontanate dal loro nucleo familiare. Nella struttura opera un asilo nido gestito dall’associazione che accoglie i bambini della Casa insieme ai bambini del quartiere. La Fondazione BNL ha contribuito con tre diversi interventi, nel 2009, nel 2010 e nel 2012, ai lavori di ristrutturazione e riqualificazione dei locali di accoglienza delle giovani mamme. Nel 2016 ha sostenuto la realizzazione del Progetto Bed & Breakfast in Roma.

 

 

LAD Onlus

L’Associazione nasce nel 2010, dalla volontà di un gruppo di psicologi dei reparti di Ematologia e Oncologia Pediatrica del Policlinico di Catania, con lo scopo di dare sostegno e assistenza durante la malattia ai bambini affetti da gravi patologie, migliorarne la permanenza nell’ospedale e supportare i loro genitori. Nel corso degli anni l’Associazione ha ristrutturato a dimensione di bambino il reparto di Oncologia Pediatrica del Policlinico di Catania e avviato laboratori terapeutici per stimolare la creatività dei bambini.
Nel 2014 la Fondazione BNL ha contribuito al Progetto WonderLAD finalizzato alla costruzione ed all’avviamento della prima Casa di accoglienza con spazio multifunzionale su un terreno di 12.000 mq concesso in comodato d’uso dal Comune di Catania.

 

 

Una breccia nel muro

L’Associazione Una Breccia Nel Muro è da sempre impegnata a “rompere il muro” che separa i bambini affetti da autismo dal mondo esterno, attraverso terapie cognitivo-comportamentali che coinvolgono anche le loro famiglie. Con tre diversi interventi, nel 2006, nel 2012 e nel 2013, la Fondazione BNL ha sostenuto i costi per l’acquisto delle attrezzature ed arredi dei primi due Centri di Roma e per l’acquisto delle attrezzature informatiche per il Centro di Salerno. Nel 2014, la Fondazione BNL ha deciso di aderire ai lavori di ristrutturazione e adeguamento dei locali del Centro di accoglienza di Salerno che ospita i bambini disabili dai due ai sei anni.

C A F Onlus

L’Associazione CAF Onlus, Centro per l’aiuto al Bambino maltrattato ed alla Famiglia in crisi, nasce nel 1979 come primo centro in Italia dedicato all’accoglienza, alla terapia ed allo studio del maltrattamento infantile per la prevenzione del disagio minorile e il sostegno alla genitorialità. Nel 2013 la Fondazione BNL ha contribuito alla ristrutturazione dell’immobile del Centro Diurno di Milano che accoglie la comunità educativa residenziale per bambini e minorenni dai 10 ai 12 anni.

 

 

 

Aggiungi un posto a tavola

L’Associazione La Solidarietà nasce nel 1996 con lo scopo di sensibilizzare e promuovere percorsi innovativi di socializzazione attraverso l’offerta di servizi di assistenza diurni e di inserimento lavorativo per minori e disagiati del territorio locale con particolare riguardo per i malati psichici. Dislocata su tre sedi a Benevento e provincia, gestisce una serie di attività solidali per persone deboli anche in collaborazione con la Diocesi di Benevento ed altre strutture. Nel 2013, contribuendo ai lavori di ristrutturazione dei locali concessi in comodato da parte della Parrocchia Santa Maria Maggiore di Sant’Arcangelo Trimonte, la Fondazione BNL ha sostenuto il progetto “Aggiungi un posto a tavola”, una comunità socio educativa per minori che integra o sostituisce temporaneamente la famiglia d’origine dando ai bambini in condizioni di disagio un contesto protetto per sviluppare il proprio percorso di crescita.

CABSS

L’Associazione CABSS (Centro di Assistenza per Bambini Sordi e Sordociechi) supporta dalla nascita ai primi anni di scuola bambini sordi e sordociechi con le loro famiglie, spesso inviati dai reparti di neonatologia e pediatria degli ospedali del territorio, attraverso programmi di intervento precoce, servizi di supporto psicologico e specifici programmi psicopedagogici. La Fondazione BNL ha contribuito nel 2013 all’acquisto di materiali, attrezzature e strumenti multisensoriali per il laboratorio multisensoriale “Il Primo Passo” che, attraverso programmi d’intervento specifici, favorisce lo sviluppo cognitivo, affettivo-emotivo, sociale e comunicativo dei bambini.

Amref

AMREF (Africa Medical Research Foundation), organizzazione internazionale nata nel 1957, persegue la missione di portare aiuto e soccorso alle popolazioni africane sotto il profilo sanitario. Si tratta di un’organizzazione capillarmente africana, dove sono impiegati nei progetti 800 persone, di cui il 97% africani. Nel 2013 la Fondazione BNL ha accolto la richiesta di finanziare la costruzione di 3 nuove aule nel distretto di Kitui, in Kenya. Questo intervento ha permesso a 255 bambini di studiare in spazi più adeguati. Nel 2009, con il Progetto Water and Sanitation la Fondazione ha contribuito al miglioramento delle condizioni sanitarie nella regione del Kajiado finanziando la costruzione di pozzi e servizi igienici vitali per le popolazioni. Dopo la grande siccità che ha colpito il corno d’Africa nel 2001, la Fondazione è intervenuta nuovamente sostenendo il progetto di ricostruzione di un pozzo artesiano in Kenya, sempre nel distretto di Kajiado, al confine con la Tanzania.

Andrea Todisco

Inaugurata nel 2007, la Casa di Andrea è una struttura all’interno di un grande parco messa a disposizione dal Comune di Roma per le attività sociali dell’Associazione Andrea Tudisco, nata nel 1997 in memoria di un bambino morto di leucemia per dare sostegno e assistenza alle famiglie di bambini affetti da gravi patologie, soprattutto oncologiche, curati negli ospedali romani.

Nel 2008 e nel 2009 la Fondazione BNL ha contribuito alla ristrutturazione della Sala Comune e della dispensa per liberare gli spazi necessari allo scopo primario della struttura, in grado di ospitare fino a 20 famiglie fornendo alloggio, assistenza psicologica e sanitaria.

Nel 2012 la Fondazione BNL ha sostenuto l’acquisto di un pulmino specializzato per il trasporto dei bambini da e per gli ospedali della città.

Nel 2014 la Fondazione BNL ha contribuito ulteriormente alla riqualificazione della terza Casa di Andrea all’interno del Parco Bellosguardo, diventato un importante polo socio-sanitario per minori, grazie ai lavori di ristrutturazione dell’immobile della casa di accoglienza in grado così di ospitare oltre 10 bambini in regime di day hospital.

Comunità Amore e Libertà

La Comunità Amore e Libertà nasce nel 1988 ad opera di Don Matteo Galloni con lo scopo di accogliere minori sottratti alle famiglie dal Tribunale dei Minori e dai servizi sociali per essere seguiti dalla Comunità in tutte le fasi della loro vita. Nel 2011 la Fondazione BNL ha contribuito ai lavori di ristrutturazione della Casa Accoglienza della Comunità a Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo, realizzata per fornire istruzione e formazione professionali ai ragazzi locali. Nel 2012 ha deliberato un secondo contributo per l’apertura di una nuova Casa Accoglienza in una nuova area di Kinshasa per l’accoglienza dei giovani del quartiere offrendo loro la possibilità di studiare e di imparare un mestiere.

Associazione F.A.T.A.

L’Associazione F.A.T.A.  (Famiglie Temporanea Accoglienza) dal 1999 ospita e sostiene bambini e adolescenti allontanati dalle famiglie, su richiesta del Tribunale dei Minori, in quanto vittime di violenze e maltrattamenti. L’Associazione gestisce in Lombardia diverse strutture in grado di accogliere minori e adolescenti: la Comunità residenziale EOS, la Comunità residenziale Fatado, la Comunità Fatavolando e il semiconvitto Il Rifugio. Nel 2011 la Fondazione BNL ha contribuito ai lavori di ristrutturazione delle Case di Fata necessari all’ampliamento della capacità ricettiva degli assistiti con nuovi percorsi di approfondimento, terapia e formazione.

Domus De Luna

La Fondazione Domus De Luna nasce a Cagliari nel 2005 con lo scopo di assistere e curare bambini che si trovano in condizioni disagiate o di grave difficoltà. La Fondazione BNL ha sostenuto lavori di ristrutturazione prima nel 2010 per l’ambulatorio di cura psicoterapica dedicato ai bambini in difficoltà e successivamente nel 2011 per La locanda dei Buoni e dei Cattivi. Nel 2012 ha poi aderito alla richiesta dell’Associazione per il completamento del Centro di Aggregazione EXMè. Costruito in uno dei quartieri più degradati di Cagliari, il Centro accoglie i ragazzi del quartiere togliendoli dalla strada e offrendo loro l’opportunità di partecipare a laboratori artistici e musicali. Nel Centro vengono realizzate anche diverse attività rivolte ai ragazzi con disabilità fisiche o psichiche.

Associazione Arcobaleno

L’Associazione Arcobaleno Cooperativa Sociale Tuscolana di Solidarietà dal 1982 assiste e conforta le persone più deboli, gli emarginati e le persone con handicap attraverso l’integrazione e i percorsi d’inserimento. Per consentire di realizzare dei laboratori di musica per ragazzi diversamente abili, nel 2011 la Fondazione BNL ha contribuito all’acquisto degli strumenti musicali professionali necessari anche all’avvio del progetto di collaborazione con il gruppo musicale Ladri di Carrozzelle, band formata da musicisti con disabilità.

 

 

AIMPS

L’AIMPS (Associazione Italiana MPS) è nata nel 1991 dall’iniziativa di alcuni genitori per aiutare i loro bambini affetti da gravi e rare malattie genetiche del metabolismo come la sindrome di Hunter (MPSII), malattia genetica causata dal deficit di un enzima curabile con un unico farmaco disponibile in grado di rallentare i danni attraverso una lunga e pesante terapia invasiva. Nel 2010 la Fondazione BNL ha contribuito al Progetto pilota per un nuovo modello di assistenza domiciliare nella Regione Calabria ispirato alle realtà assistenziali britanniche ed olandesi della “Home Therapy” con somministrazione domiciliare del farmaco ai pazienti di età compresa tra i tre ed i tredici anni.